Gli incendi di natura elettrica

Elementi per l'interpretazione dei segni di danno termico prodotti da incendi di natura elettrica attraverso cui poter risalire all'individuazione della zona d'origine dell'evento

Download allegati:

Descrizione

Il Documento  raccoglie un'ampia documentazione sull'investigazione degli incendi di natura elettrica, e dei risultati di prove sperimentali condotte dal NIA e mirate a caratterizzare i segni di danno termico che ne possono derivare.

La pubblicazione intende fornire elementi utili per l'interpretazione dei segni di danno termico prodotti da incendi "di natura elettrica" attraverso cui poter risalire all'individuazione della zona d'origine dell'evento nonché alla determinazione della causa mediante una rigorosa indagine condotta con metodo scientifico.

La definizione di "incendio di natura (o origine) elettrica", e ancor più quella di "incendio elettrico" mutuata dal mondo anglosassone, è alquanto impropria e qualche volta addirittura fuorviante, si legge nel documento: "La terminologia che dovrebbe essere correttamente utilizzata è quella di "incendio innescato da fenomeni termici associati all'energia elettrica".

Si osserva nella pubblicazione che in Italia si verificano, in media, tra i 30.000 e i 50.000 incendi all'anno negli edifici civili. In base ad uno studio condotto su 500 «incendi di grande rilevanza» accaduti in dieci anni (CNVVF - Laboratorio di Elettrotecnica del Centro Studi ed Esperienze - decennio 1990-1999) le percentuali di quelli di origine elettrica, distinte per attività, sono:
• locali commerciali e scuole: 14%
• locali di pubblico spettacolo: 14%
• strutture alberghiere: 18%
• case di riposo: 34%.

Un ulteriore studio condotto dal Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Torino nel 1986 ha attribuito la causa elettrica a 274 casi su 1019, corrispondenti al 27%. Da questi dati si può ragionevolmente assumere che in Italia tra il 10% e il 20% degli incendi sono di origine elettrica, specifica il NIA.

Informazioni aggiuntive

  • Fonte: Vigili del Fuoco
  • Anno di pubblicazione: 2017

Articoli correlati (da tag)

Tag

231 9001 Abitazioni Acari Adempimenti Aeroporti Agenti Cancerogeni Agenti Microbiologici Agenti Mutageni Agenzie Ambientali Agevolazioni Fiscali AIA Alimentazione Allevamenti Ambiente Ambienti Confinati Amianto Ancoraggi Antincendio Apparecchi di Sollevamento Ascensori ASPP ATEX Atmosfere Esplosive Attività Motoria Attività Ricettive Attività Scolastiche Attrezzature Autobetoniere Autocarrozzerie Autofficine Autorimesse Autovalutazione Benzene Biocidi Biogas Biologici Biomasse Bonifica BPR Buone Prassi Cadute dall'Alto Cadute in piano Caldaie Caldo Calore Campi Elettromagnetici Cantiere Stradale Cantieri Temporanei Cantine Carrelli Cavi Elettrici CEI CEM Certificazione Energetica Cestelli Check List Chimici CLP Comparto Vinicolo Composti Organici Volatili Conto Termico Coordinatore Sicurezza Coperture COV CSE Cucine Datore di Lavoro Defeating Detergenti Detrazioni Direttiva Macchine Dispositivi Protezione Dispositivi Protezione Collettiva Docet DPI DUVRI Ecolabel Edifici Edilizia Efficientamento Elevatore a Bandiera Elmetti EMAS Energia Ergonomia Esplodenti Fabbisogno Fibre Minerali Sintetiche Fitodepurazione Fonderie Foratrici Formazione Fosse Biologiche Frantoi Fresatrici Fumo Fumo di Tabacco Funi Gas Generatori Calore Gestione Emergenze GPP Gru a torre Gru su Autocarro Guanti Guida ICT Idrocarburi Imbracature Impatto Ambientale Impianti Impianti Elettrici Impianti Solari Impianti Termici Incendio Indoor Infestazioni Informazione Infortuni Inquinamento Indoor Insetticidi Laboratori Lavanderie Lavoratori Lavorazione legno Lavori Temporanei in Quota Legionellosi Legislazione Legno Leptospirosi Linee Guida Macchine Agricole Macchine CNC Macchine e attrezzature Macelli Microclima Misure di Protezione MMC MOG Monossido di carbonio Motocoltivatori Motori Motosega Motozappatrici Navi Nebbie Nonilfenoli Normativa Norme Tecniche Ordigni Ossido e biossido di azoto (NOx e NO2) Palchi Pannelli Fotovoltaici Parapetti Parassiti Particolato Perforatrici Pesticidi Piallatrici Piattaforme PIMUS Pittogrammi PLE Polveri Ponteggi Postazioni di Lavoro Pressione Prestazione Energetica Prevenzione Incendi Primo Soccorso Procedure Procedure Standardizzate Quadri Elettrici Raccoglifrutta Radiazioni Ionizzanti Radiazioni Ottiche Artificiali Radon REACH Reati Ambientali Refendini Reti Rifiuti Riqualificazione Riscaldamento Rischi Ambientali Rischi Fisici Rischi Incidenti Rilevanti Rischi Meccanici Rischio Biologico Rischio Chimico Rischio Clinico Rischio Elettrico Rischio Esplosione Rischio Macchine Rischio Scivolamento Ristoranti Ristrutturazioni RLS ROA RSPP Rullo Compattatore Rumore Scaffalature Scale Scariche atmosferiche Scavi Schede Dati Sicurezza Scuole SDS Segatronchi Seghe Seghe a nastro Seghe Circolari Segnaletica di Sicurezza Serbatoi Settore Acconciatura Settore Agricoltura Settore Alberghiero Settore Alimentare Settore Artigianato Settore Bancario Settore Commercio Settore Edile Settore Energia Settore Falegnamerie Settore GDO Settore HORECA Settore Industriale Settore Macellazione Settore Marittimo Settore Metalmeccanico Settore Pulizie Settore Rifiuti Settore Sanitario Settore Spettacolo Settore Tessile Settore Turistico Settore Volontariato Seveso SGQ SGSL Silos Sistema Gestione Sistemi Anticaduta Sistemi Combinati Sistemi di Estrazione Sistemi di Gestione Siti Contaminati SLC Smerigliatrici Software Sollevatori Sovraccarico Biomeccanico Spore Stress Lavoro Correlato Strutture in Acciaio Strutture Sanitarie Taglialaterizi Tagliasfalto a disco Testo Unico Toolkit Trasmittanza Trattori Agricoli Trattori Forestali Troncatrice Uffici Umidità e muffe UNI Valutazione Rischi Vapori VAS Vasche Verifiche periodiche VIA